Tre amici in trattoria e l’euro mancante

Tre amici in trattoria e l’euro mancante

La storia di tre amici in trattoria e l’euro mancante è davvero carina ed ha un problema davvero strano

Tre amici si abbuffano in una nota trattoria delle colline senesi, celebre per la bontà dei vini e il basso costo dei piatti.

A fine pranzo, infatti, il conto totale è di appena 30 Euro, una miseria.

Ognuno dei tre amici lascia sul tavolo una banconota da 10 Euro, e si apprestano a lasciare il locale.

Un attimo prima che escano dalla trattoria, il padrone si rende conto di aver fatto pagare loro un conto eccessivo (no, non chiedetemi l’indirizzo esatto del posto, non lo conosco….) e manda il cameriere ad inseguirli, per restituirgli 5 euro: il conto giusto era di soli 25, e non di 30, Euro.

Il cameriere, emulo di Lewis, li raggiunge in quattro falcate, spiega l’accaduto e restituisce cinque monete da un euro ai tre amici.

I tre, perplessi, lodano ad alta voce l’onestà del trattore, intascano un euro a testa e poi, visto che il Chianti rende difficile usare i centesimi, lasciano i due Euro residui al cameriere centometrista.

Sotto i fumi dell’alcol, prima di addormentarsi, uno dei tre, contabile di professione, rimugina:
“Allora: Abbiamo tirato fuori tre banconote da dieci; fa trenta euro in totale. Ma ne abbiamo preso uno di resto a testa, quindi abbiamo pagato nove Euro a cranio. Tre per nove ventisette, più due di mancia al cameriere fa ventinove, e … E che fine ha fatto, l’ultimo Euro ?”

Tu sai la risposta? Se sì, scrivila nei commenti per primo!

Lascia un commento