Portare i bambini allo stadio

Portare i bambini allo stadio

Portare i bambini allo stadio fa crescere le facoltà intellettive

I bambini sono i principali protagonisti del calcio, a mio avviso. Tutti noi siamo cresciuti, chi più chi meno, dando dei colpi ad un pallone (con le mani o con i piedi). Il mio figlio maggiore praticamente ha imparato a camminare con un pallone tra i piedi (ed è pure bravo!). Racconto sempre una storia, che ci è capitata in spiaggia diversi anni fa, quando aveva due anni e mezzo. Avevamo un pallone e stavamo giocando a dare calci al pallone. Vicino c’erano altri bambini, ma ce n’era uno in particolare, che aveva il papà romanista e che desiderava che il figlio diventasse un campione. Beh, all’epoca non lo era, oggi non saprei. Fatto sta che era estasiato dalla “potenza” con cui mio figlio tirava calci al pallone e non solo mi incoraggiava a non perdere tempo facendolo giocare con i castelli di sabbia e le formine, ma non faceva tirare il pallone al figlio, perché il mio era più bravo. Sorrido ancora a questa situazione ridicola.

Ad ogni modo, gli psicologi giurano che portare i bambini allo stadio fa crescere le facoltà intellettive ed io, pur non sapendolo, ho già portato i bambini allo stadio alcune volte (una volta allo stadio San Siro e due a Cagliari). Emozioni importanti, che hanno fatto crescere i bambini, perché hanno visto dei campioni giocare dal vivo, a due passi da loro. Qual è Koulibaly? Diceva la piccola di 4 anni! E non lo perdeva di vista! Il figlio grande, poi, era entusiasta di questo bestione, che nessuno era in grado di spostare. Vedere i campioni giocare una partita di calcio vero in uno stadio vero permette ai bambini di socializzare (riunisce la famiglia, zii inclusi, in un momento di serenità). Permette, poi, di allenare la memoria con i cori cantati allo stadio.

Bambini allo stadio
Al Cagliari Arena per Cagliari –  Napoli

Consigli utili per portare i bambini allo stadio

1. Non c’è un’età, che mi sento di consigliare per portare i bambini allo stadio, ma dall’anno e mezzo di età i bambini allo stadio si divertono (anche nel vedere cosa fanno tutte queste strane persone…). No, ovviamente, a passeggini e carrozzine, sarebbero troppo scomode ed ingombranti.

2. La tribuna è più tranquilla della curva. Meglio mettere al riparo i nostri bambini da eventuali pericoli, quali petardi, fumogeni o oggetti lanciati. In tribuna (meglio se nel settore family) i bambini allo stadio possono vedere due spettacoli: i calciatori e le curve che con cori e coreografie inneggiano ai propri beniamini.

3. Partite tranquille. Il calcio è vissuto da alcuni in modo non corretto e, siccome la sicurezza dei nostri piccoli viene prima di tutto, evitate le partitein cui le tifoserie sono troppo accese.

4. Temperature non troppo calde nè troppo fredde. Il caldo o il freddo eccessivo, così come la pioggia, non devono rovinare lo spettacolo del calcio. Preferite partite con un clima mite, ovviamente senza pioggia.

5. Tifare per la propria squadra e non contro l’altra. Dato che L’educazione è fondamentale anche nelle partite. Insulti razziali o contro giocatori ed arbitrinon devono essere tollerati. I valori devono essere insegnati sempre e dovunque.

6. Portate cibo ed acqua. I bambini si divertono di più con la pancia piena. Portate con voi crackers, grissini, paninetti imbottiti ed una bottiglietta d’acqua. Sull’acqua qualcuno fa storie, dipende da stadio a stadio.

Fino a che età i bambini non pagano allo stadio

I bambini fino a 4 anni compiuti generalmente possono entrare allo stadio gratis, purché accompagnati da un accompagnatore (un accompagnatore pagante per ogni bambino). A mio avviso, dovrebbero entrare sempre gratis fino a 16 anni e senza l’obbligo di un accompagnatore per ogni bambino, perché i bambini allo stadio portano gioia e sicurezza. Sì, certo, voglio vedere chi si permette di sgarrare con una moltitudine di bambini allo stadio senza essere linciato dai padri! Ad ogni modo, siamo andati allo stadio con i bambini a Cagliari ed abbiamo pagato 15 euro a bambino, qualsiasi fosse il posto scelto. Ricordate che anche i bambini devono portare la carta d’identità.

La speranza, dunque, è rivedere gli stadi pieni di bambini

Seguici e metti un like

Un commento su “Portare i bambini allo stadio”

Lascia un commento