Devon con bambini – Inghilterra

Devon con bambini – Inghilterra

Nel Devon con bambini. Come arrivare, dove si trova, dove alloggiare, cosa vedere, cosa visitare.

Una vacanza nel Devon con bambini significa trascorrere una vacanza tra la natura. Infatti, solo nel nord Devon, dove abbiamo trascorso un’intera settimana all’insegna del divertimento e del relax, abbiamo scelto tra più 30 km quadrati di paesaggi, 80 km di coste e ben 162 km di sentieri da percorrere a piedi, tra boschi, prati, colline, spiagge e fattorie. Non per altro è luogo di villeggiatura per gli inglesi. Decisamente diversa da Londra.

Scopri di più: Londra con bambini

Dove si trova il Devon

Il Devon, storicamente noto come Devonshire, si trova sulla penisola della Cornovaglia, a sud-ovest dell’Inghilterra.

Come arrivare in Devon

Noi abbiamo preso un aereo della compagnia Easy jet con destinazione l’aeroporto di Bristol.

Come muoversi in Devon con bambini

Abbiamo deciso di noleggiare un’auto direttamente in aeroporto, scelta che si è rivelata splendida per potersi addentrare in luoghi difficilmente raggiungibili con i mezzi. A chi non ha mai guidato in Inghilterra comunico che la questione è molto più semplice di quello che si pensa. Tolto l’imbarazzo dei primi minuti, nemmeno ci farete caso ben presto.

Dove alloggiare in Devon con bambini

Noi abbiamo alloggiato presso un appartamento, che qui chiamano self catering cottages, a South Molton, circondati dal verde delle colline, tra simpatici greggi di pecore e fagiano. Uno spettacolo meraviglioso. Si chiama Drewstone farm.

Scopri di più: una vacanza in fattoria per bambini

Assolutamente consigliato per chi vuole pulire il cervello dal chiasso delle città e lasciare i bambini a giocare in sicurezza nel verde intorno. L’abbiamo prenotato tramite il sito www.devonfarms.co.uk e scegliere numerose soluzioni. Vi consigliamo, ovviamente, un cottage con animali per far gustare ai vostri bambini l’esperienza di una vacanza in fattoria.

self-catering cottage ideale per visitare il Devon con bambini
Il nostro self-catering cottage ideale per visitare il Devon con bambini

Cosa vedere e visitare nel Devon con bambini

Giorno 1

Appena atterrati all’aeroporto di Bristol, abbiamo preso l’auto ed abbiamo dormito una notte a Tiverton, presso il Best western Tiverton Hotel ***, davvero pulito, personale gentilissimo e colazione abbondante (anche troppo). A Tiverton abbiamo visitato le vie del centro. Abbiamo ammirato la Torre dell’orologio, mentre gustavamo un ottimofish and chips da asporto da Penguin Fish, a due passi. Ed è proprio in tale occasione che abbiamo scoperto che tra il 1500 ed il 1700 Tiverton doveva la sua ricchezza alla produzione tessile di vestiti, grazie alla pronta ed ampia disponibilità di lana, alla presenza dei fiumi Exe e Lowman e alla tecnologia moderna delle sue macchine.

Clock tower a Tiverton - Devon con bambini
Clock tower a Tiverton

Giorno 2

L’indomani abbiamo visitato il piccolo castello fortificato di Bickleigh, oggi trasformato in albergo e sala per matrimoni e ricevimenti. Circondato da stupendi giardini, offre uno stupendo ricordo della maestosità di un tempo. Infatti, la maggior parte degli edifici sono andati distrutti durante la guerra civile inglese. Rimane, appunto, una fortificazione centrale davvero elegante.

La giornata è proseguita a Knightshayes Court, una residenza enorme e perfettamente in piedi. Ne abbiamo approfittato per percorrere un percorso al suo interno completamente dedicato ai bambini, alla ricerca di numerosi ed eccentrici particolari all’interno. Si tratta, infatti, di una eccentrica casa in stile gotico vittoriano riccamente decorata al proprio interno. All’esterno potrete giocare in uno dei più belli giardini di tutto il Devon. Sir John Heathcoat fece costruire questa magnifica casa nel 1869.

Knightshayes Court - Devon con bambini
Knightshayes Court

Tra l’altro Knightshayes Court ha all’interno un bellissimo punto di ristoro, dove abbiamo mangiato per la prima volta gli scones, dei dolcetti tipici del Devon, che, insieme a marmellata e ad una buona tazza di thè, compongono il famoso Cream tea. Squisite anche le zuppe.

Poco più avanti, mettiamo alla prova le abilità acrobatiche e di arrampicata dei nostri bambini al parco Four Oaks. Come è nato? Un violento temporale aveva abbattuto quattro enormi querce, utilizzate dai proprietari di Knightshayes per creare un parco giochi davvero singolare. Questa area permette ai bambini di arrampicarsi sugli alberi, percorrere un percorso sopra un albero e nascondersi in un tunnel all’interno. Davvero spettacolare.

Four Oaks
Four Oaks

Giorno 3

Abbiamo dedicato la giornata successiva allo zoo di Exmoor.  Un percorso tra linci, licaoni, caracal e tanti altri animali. Stupendo per i bambini perché ogni 30 minuti è programmata un’attività con gli animali, che va dal dare da mangiare agli animali (i wallabies) alla spiegazione degli animali e delle loro caratteristiche. I bambini non vorranno mai andare via. Anche in questo caso è presente un punto ristoro dove gustare le famose Jacket potatoes, patate cotte al forno accompagnate da diverse farciture (formaggio, tonno o fagioli).

Lo zoo di Exmoor
Lo zoo di Exmoor

Giorno 4

L’indomani siamo stati al parco divertimenti The big sheep, un’unione vincente tra animali e divertimento. Tutti adorano le corse delle pecore, cavalcare i pony, allattare gli agnelli, vedere le abilità delle oche, correre con le montagne russe, navigare a dorso delle barche a forma di cigno, lanciarsi palloncini d’acqua e davvero tanto altro. Mangiate un ottimo pranzo nel ristorante, mentre i bambini giocano a più non posso. Assolutamente spettacolare!

The big sheep
The big sheep

Nel tardo pomeriggio abbiamo visto l’oceano nella incantevole cittadina balneare di Westward Ho! Un luogo incantevole per una passeggiata rilassante e per lasciar divertire i bambini nel parco giochi. Attenzione solamente a non fare come noi! Siamo andati sugli scogli per toccare l’acqua, ma in pochi minuti l’acqua ci ha letteralmente circondato. Sono dovuto entrare in acqua tutto vestito con la bambina in braccio! Ero letteralmente fradicio, ma mi sono divertito. Tra l’altro dal 1878 a Westward Ho! studiò per quattro anni lo scrittore Rudyard Kipling, famoso per il Libro della giungla. A lui è dedicata la passeggiata lungo cui è trascritto il primo verso di un suo poema.

Giorno 5

Il giorno successivo abbiamo visitato Clovelly, il paese degli asinelli. Si tratta di un piccolo villaggio di pescatori. La discesa al mare è davvero ripida ed il ritorno, ovviamente, è in salita. Per fortuna, c’è anche un servizio di trasporto con una jeep. Noi siamo giovani e forti, ma eravamo distrutti!

Clovelly paese degli asinelli
Clovelly paese degli asinelli

I bambini hanno cavalcato gli asinelli, mentre alcune persone trasportavano alcuni oggetti in utilissime slitte di legno. Siamo scesi vicino al mare ed abbiamo percorso alcune decine di metri sulla destra per ammirare l’incantevole cascata. Un simpatico chioschetto sul piccolo molo ci ha fornito piespasties e sausage rolls. Provateli! Davvero squisiti!

Giorno 6

La Valley of rocks ci ha permesso di provare l’ebrezza di scalare piccole montagne a picco sull’oceano. Uno spettacolo incredibile, perché a pochi cm da noi c’erano i dirupi! Solo le capre avevano il coraggio di andare oltre! Abbiamo fatto un bel picnic nei tavolini sotto i picchi montuosi. Anche questo è il Devon con bambini.

Valley of rocks devon
Valley of rocks

Dopo pranzo abbiamo visitato le due cittadine Lynton e Lynmouth, una sopra l’altra, collegate da un piccolo trenino. Proprio a Lynmouth il fiume incontra l’oceano. Nel 1952 un’alluvione aveva distrutto il paese, ora ridente. Visitate la piccola e sobria chiesa battista ed ammirate la Rhenish Tower. Ci sta anche sgranchirsi le gambe al parco giochi oppure mettersi alla prova nel minigolf! L’ideale per visitare il Devon con bambini è con un buon gelato in mano!

Rhenish Tower

Rhenish Tower

Giorno 7

L’indomani pioveva e dovevamo tornare a Bristol. Cosa fare a Bristol quando piove? Semplice, il museo della scienza o, come lo chiamano qui, We the curious. Tanta pratica metterà i vostri bambini nei panni di veri scienziati: alcuni saranno dei fisici, altri dei medici. Oppure dei bravissimi disegnatori o registi! Mangiamo direttamente qui delle sempre ottime Jacket potatoes, che i bambini adorano!

We the curious bristol
We the curious a Bristol

Per fortuna in Inghilterra la pioggia dura poco e visitiamo anche la città di Bristol. Iniziamo dalla splendida cattedrale, ammiriamo i cigni nel fiume, ma soprattutto partiamo alla ricerca dei famosi graffiti di Banksy.

graffiti di Banksy
graffiti di Banksy

A cena andiamo da Za Za Bazaar, un ristorante all you can eat, dove per 10-12 sterline potete variare dalla cucina indiana all’italiana, dalla cinese alla giapponese. Insomma, uno spettacolo!

La vacanza è finita! Dormiano presso Foxhole (davvero molto pulito e comodo), a due passi all’aeroporto di Bristol e torniamo a casa, sicuri di tornare presto a visitare questi luoghi meravigliosi! La vacanza in Devon con bambini è stata semplicemente fantastica!

Infine, se ancora non lo hai fatto, iscriviti subito alla newsletter per ricevere le novità dei nostri prossimi viaggi! E non perdere le novità sulla nostra pagina Facebook, su Instagram e YouTube!

Un commento su “Devon con bambini – Inghilterra”

  1. Una vacanza molto interessante e a contatto con la natura. Località che offrono una varietà di attrazioni dalla storia alle passegiate sulle scogliere del Devon.

Lascia un commento