Cortina con bambini d’estate

Cortina con bambini d’estate

Cortina con bambini in estate – Cortina con bambini – Cortina a luglio – Cortina con la pioggia – Rifugio Scoiattoli, come arrivare – 5 torri, come arrivare – Come vestirsi a Cortina

Abbiamo visitato Cortina con bambini in estate nel corso della nostra stupenda vacanza estiva sulle Dolomiti. Abbiamo visitato in lungo ed in largo queste bellissime montagne, i suoi sentieri, i suoi laghi, i suoi animali e soprattutto la sua gente.

Scopri di più: Sappada, dove nasce il fiume Piave

Tutti ci parlavano di Cortina come la terra dei ricchi e dei VIP e volevamo dare un’occhiata. D’altronde, un luogo raffinato per i ricchi dovrebbe essere speciale per tutti, quindi ci siamo messi in auto per curiosare e goderci un ambiente seducente.

Come arrivare a Cortina d’Ampezzo

Cortina si trova in Veneto, in provincia di Belluno e si raggiunge tranquillamente in auto. Le classiche strade di montagna piene di curve e sempre in salita, ma nulla di particolarmente impegnativo. Abbiamo parcheggiato proprio vicino al centro al costo di 2€ all’ora. Tenete presente che in un’ora vedete tutta la cittadina in tranquillità.

Cosa vedere a Cortina con bambini a luglio

Noi siamo stati a Cortina a luglio ed abbiamo beccato una giornata a due facce, come accade spesso qui in montagna. La mattina diluviava, mentre nel pomeriggio il tempo era splendido. La visita della cittadina è davvero veloce, perché si tratta di fare alcune vasche lungo la via principale del centro storico (pulito e fiorito), tra numerosi negozi dedicati ai ricchi. Noi guardiamo più le montagne alle sue spalle, ma è questione di gusti.

Cortina con bambini
Il centro di Cortina

Spicca subito il campanile della chiesa barocca dei SS. Filippo e Giacomo lungo la via principale della cittadina. Insomma, una passeggiata tra il lusso. Ci può stare.

Siamo entrati anche in questa famosa Cooperativa, ma si tratta semplicemente di un normalissimo negozio con souvenir e tanto altro. Sono gusti.

cortina con bambini centro
Centro di Cortina

Infatti, il bello di Cortina sta nelle sue montagne, a cui pertanto abbiamo dedicato la nostra giornata.

5 torri e rifugio Scoiattoli, come arrivare

Lasciate la cittadina di Cortina e dirigetevi verso “5 torri col gallina”. A questo punto potete parcheggiare gratuitamente l’auto e salire sulla seggiovia per arrivare alle 5 torri ed al rifugio Scoiattoli.

La seggiovia è aperta dalle 9 alle 17 e costa 16€ per gli adulti (andata e ritorno) e 8,60€ per i ragazzi fino a 16 anni. I bambini con meno di 8 anni viaggiano gratis. Si parte dai 1889 metri e si arriva a quota 2255 metri. Uno spettacolo incredibile!

In alternativa si può arrivare anche a piedi, ma secondo noi non ne vale la pena. Meglio risparmiare le energie per utilizzarle all’arrivo.

Sosta al rifugio Scoiattoli

Nonostante ci avessero detto che mangiare a Cortina sia costosissimo, i prezzi del rifugio Scoiattoli sono assolutamente nella media, almeno per quanto riguarda i primi (pasta e minestre), i secondi della tradizione ed i contorni.

Ha una terrazza panoramica davvero mozzafiato per gustare le bellezze delle Dolomiti.

Cosa vedere alle 5 torri

Ovviamente le 5 torri, cioè dei picchi di montagna, sono già un capolavoro della natura. Sono davvero maestose, potrei quasi dire altezzose nella loro bellezza. Rendono un paesaggio incantevole ancora più speciale. Da cartolina! Qualcuno faceva le ferrate, noi siamo più per le passeggiate.

Cinque torri Cortina
Cinque torri

In aggiunta, noi abbiamo fatto una bellissima passeggiata nella Storia lungo il museo all’aperto della Grande Guerra. La visita è gratuita. A nostro avviso, si tratta di un’occasione unica per imparare la storia in modo semplice e concreto. Abbiamo immaginato la vita dei soldati italiani impegnati sul fronte durante la prima Guerra mondiale.

cortina Una postazione del Museo all'aperto della Prima guerra mondiale
Una postazione del Museo all’aperto della Prima guerra mondiale

Trincee, posti di osservazioni, ricostruzioni storiche, una totale immersione nella vita del soldato con dei paesaggi davvero incredibili. Il percorso è mantenuto in perfetta sicurezza ed è facilmente percorribile (senza passeggino). Il tutto corredato con numerose tavole per approfondire le proprie conoscenze.

cortina con bambini La mappa del percorso della Prima Guerra mondiale
La mappa del percorso della Prima Guerra mondiale

Mappe lungo il percorso indicano continuamente la vostra posizione ed i diversi sentieri percorribili.

Come vestirsi a Cortina con bambini

A cipolla, a strati, ovviamente. In montagna e, quindi, anche a Cortina si alte ornano caldo, freddo e pioggia in modo davvero indisciplinato. Portate sempre con voi un k-way ed una felpa leggera. Dopodiché, potete stare tranquillamente in bermuda e a maniche corte.

Infine, se ancora non lo hai fatto, iscriviti subito alla newsletter per ricevere le novità dei nostri prossimi viaggi! E non perdere le novità sulla nostra pagina Facebook, su Instagram e YouTube!

Lascia un commento